martedì 18 settembre 2012

Il cancro non è contagioso!!!

Questa mattina sono andata al mercato a fare la spesa. Si tratta di un mercato di quartiere che io frequento sempre con piacere perchè si trova proprio nei luoghi dove sono cresciuta.
E mentre stavo ridendo e scherzando con un commerciante che mi stava vendendo dei calzini per mio figlio, mi ritrovo davanti una mia vecchia amica, compagna di giochi e di scout. Era con sua figlia e sua mamma. Ci siamo abbracciate e salutate e con la mamma abbiamo ricordato i vecchi tempi. "Quando ripercorriamo con la memoria quei momenti, ci vieni sempre in mente anche tu con i tuoi occhioni azzurri", mi dice la mamma dell'amica, con modi amorevoli e materni.
Ad un certo punto, tra una chiacchiera e l'altra, la mia amica chiede se ho fatto le vaccinazioni a mio figlio. Le rispondo che non le ho fatte tutte, che sono rimasta un poco indietro perché durante la chemio non avevo la forza di gestire febbroni a 40 del bimbo etc...
Non avessi mai nominato la parola cancro. La madre impallidisce e comincia a dire che se ne vuole andare. Io chiedo che succede. La mia amica dice che anche lei ha avuto lo stesso problema. "Sei così giovane", sussurra la vecchia donna mentre afferra il passeggino della nipote e ripete alla figlia che se ne vuole andare. Io rimango lì come una scema a cercare di capire perché se ne è andata in modo così improvviso, veloce e sgarbato...
Questa sera racconto la vicenda a mio marito che si dispiace tanto per me e per la mia sfortuna nell'aver incontrato certi cafoni. Io lo tranquillizzo dicendogli che queste persone non sono importanti. Mauri mi da poi una chiave di lettura che temo sia corretta. La mamma della mia amica se ne è scappata in quel modo perchè teme che il cancro sia contagioso. Mio marito dice che ci sono ancora molte persone che hanno queste strane idee in testa e mi ha raccontato una storia pazzesca sul cordone sanitario costruito attorno all'ospedale oncologico Pascale di Napoli negli anni '50.
E così questa sera, prima di scrivere questo post ho fatto una ricerca su google e ho potuto constatare che anche dopo 50 anni dal cordone sanitario del Pascale, la gente si chiede troppo spesso se il cancro è contagioso.
E lo è, ho scoperto, in una forma rara che contagia i criceti e quel vecchio mio parente che è il diavolo della Tasmania

14 commenti:

  1. Che tristezza...
    Ma stasera ce la facciamo passare a furia di pizza e chiacchiere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed effettivamente ce la siamo fatta passare, la tristezza! E quante chiacchiere abbiamo fatto. Siamo state le ultime ad uscire dalla pizzeria :-)

      Elimina
  2. Beh... qualcosa di contagioso ci sarebbe, è la forza che Ti viene da non so dove e che Ti fa lottare oltre le normali forze e la paura che attanaglia.
    Ma si sa... c'è gente che è refrattaria a simile contagio e a questo punto sì, è giusto... meglio stare alla larga.
    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, hai ragione, sai? La forza è davvero contagiosa. Penso a quando incontro le amiche che ho conosciuto in terapia. Esco da questi incontri con una grande carica e con tanta voglia di lottare.
      Ti mando un caro saluto e un sorriso. Elisa

      Elimina
  3. ciao, arrivo dalblog di Mia,anzi è stata lei ad indirizzarmi qui...ho letto per sommi capi, ma quando sarò più tranquilla ti leggerò tutta.
    quando spencer tracy si ammalò di cancro nessuno doveva sspere nulla,alreimwnti nessuno lo avrebbe più fatto lavorare temendo il contagio. ci vediamo a Montecatini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Mia mi ha parlato di te. Grazie per il tuo contributo al post. Ci vediamo domani a Montecatini!

      Elimina
  4. Mi hai ricordato un mio zio che temeva talmente tanto le malattie cardiache che una volta ha lasciato lì in pranzo in un ristorante perchè ha scoperto che il proprietario aveva avuto un'infarto. Tra leggende metropolitane e debolezze umane ci sono tante storie che vengono in mente...ci sono anche comportamenti morbosi che sfiorano, mi sembra, le malattie mentali.
    Ciao, siamo tornati ti chiamo presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mary, come ti dicevo ieri al telefono, sono contentissima di leggere un tuo nuovo commento qui.
      Buffissima questa storia dello zio che temeva il contagio da infarto :-) :-)
      Sono felice di averti sentita felice.
      A presto qui e non solo qui!

      Elimina
  5. Lo dicevo a giorgia l'altro giorno al telefono, lei non ci credeva ci fosse ancora gente che crede una cosa così, ma c'è, eccome! Anche a me è capitato spesso in questi anni...
    Wide

    RispondiElimina
  6. in caso di contatto con il sangue di una malata di tumore al seno, esiste la possibilità di contagio?


    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, né contatti di sangue né rapporti sessuali possono trasmettere il cancro. Il cancro non è un virus ne un battere. Il cancro non è contagioso. Ti prego di informarti bene prima di proseguire i tuoi rapporti con questa persona malata che ha bisogno della tua serenità.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  7. le feci di una persona malata di cancro al colon sono contagiose ??????

    RispondiElimina
  8. no, né contatti di sangue o feci o né rapporti sessuali possono trasmettere il cancro. Il cancro non è un virus ne un battere. Il cancro non è contagioso. Ti prego di informarti bene prima di proseguire i tuoi rapporti con questa persona malata che ha bisogno della tua serenità.

    RispondiElimina

Seguimi via Email