giovedì 28 gennaio 2016

la scarpa giusta

Non mi ricordavo più le notti in ospedale: non che sia un male, ma quando ci torni, la scansione del tempo torna famigliare. Ascolto e osservo i movimenti della signora affianco. Domani intervento difficile, lungo ma lei e i suoi 75 anni se li porta bene. E secondo me non ha mica capito cosa accadra davvero domani....Beata ignoranza.
La signora davanti a me 38 kg bagnata ha passato la sera a lisciarsi i capelli e chi mi conosce immaginera' i miei sorrisi spontanei non acidi che quest'immagine rievoca. La terza signora operata da sta mane che dorme beata da sempre.
E l'ultima che chiude il quartetto sono io. Ho fatto cio che rimandavo da molto e mi stupisco sempre della mia capacita di reazione. Mi stupisco si, e me lo dico ad alta voce che sono brava. Mente fredda e razionale, sapevo bene cosa la mia dottoressa dai capelli rossi avrebbe fatto, tutto sotto controllo. Come lo stesso bisogno di tornare li. Sul luogo della sofferenza, perchè a vote c'è bisogno di rievocare. Ho bisogno di andare indietro e guardare. Osservare quanta strada ho fatto, e come l'ho fatta, chi c'era e chi no, chi ha stretto quella mano e chi l'ha lasciata andare. Divenire consapevole che l'unica che c'è sempre stata sono solo io. Con passi più incerti altri più sicuri, ma sempre il mio piede si è appoggiato per primo. Tornare indietro serve anche a questo. Guardare quel piede che indossa una stupenda scarpa con il tacco... e si fa strada nel tortuoso percorso della vita.

2 commenti:

  1. Ciao Marta sono una mamma di due bambine la maggiore di undici anni,si chiama Marta come te,ed è forte come te. Io sono un medico radiologo e conosco il tuo mondo, diverso,speciale,dove ciò che conta è solo essere.ammiro il tuo coraggio e la tua delicatezza,la tua intelligenza emotiva. So che vincerai. Sei una grande donna ,un esempio.

    RispondiElimina
  2. Carissima,
    hai scelto un nome fantastico per tua figlia! Oggi come leggerai è stata una giornata apocalittica per la mia vita... da domani si rientra a bomba nel mondo speciale, e ho solo paura di non essere abbastanza forte, abbastanza lucida... ti abbraccio..

    RispondiElimina

Seguimi via Email